Slider

Giornata Nazionale Donazione di Organi e Trapianto

Nella giornata di ieri 11 Aprile, il gruppo Comunale A.I.D.O. di Pescara e il gruppo A.I.D.O. Intercomunale di S.Valentino Abruzzo Citeriore, (presieduto dalle due presidenti Giuseppina Pasetti e Assunta Ronzone),hanno dato vita ad un importante incontro di informazione e sensibilizzazione sul tema della Donazione di Organi, promosso dal Ministero della Salute.

L’incontro si è svolto su piattaforma zoom dell’associazione Lasem (Libera accademia di storia ed evoluzone della medicina) gentilmente concessa dal suo presidente Dott. Nicola Chiulli, il quale ha moderato la conferenza e riportato un breve intervento sulla storia dei trapianti, “dalla nascita all’evoluzione futura”.

Il Sindaco di Pescara Carlo Masci, nel suo intervento, ha ringraziato i volontari AIDO per l’impegno reso nel diffondere la cultura della Donazione di Organi e rivolto l’invito a tutti sull’importanza di essere Donatori, per riuscire a colmare il divario che ancora oggi c’è tra richiesta e disponibiltà di Organi, per permettere a tutte le persone il diritto di una qualità di vita migliore rispetto al periodo che precede l’attesa del trapianto. Il Sindaco ha inoltre ricordato l’operato attivo e costante dei tanti volontari delle associazioni legate al mondo sanitario presenti nella città, a volte “poco riconosciuti per il loro impegno”.

L’assessore Maria Rita Paoni Saccone, ha ribadito la sua vicinanza e piena disponibiltà all’associazione AIDO nel sostenere la nobile causa per la diffusione e promozione della Cultura della Donazione di Organi Tessuti e Cellule, in tutte le attività che avvicino le persone ad una corretta informazione e sensibilizzazione alla solidarietà del dono.

Il Sindaco di San Valentino Abruzzo Citeriore ha espresso il pensiero di solidarietà a tutte le persone in attesa di trapianto e la totale disponibiltà di tutto il comune a sostenere nel le attività del gruppo da poco costituito sul territorio di San Valentino.

La presidente del gruppo AIDO di S. Valentino e Consigliera Comunale, ha ricordato l’impegno assunto per contribuire alla diffusione e alla sensibilizzazione della donazione di Organi, ed ha inoltre ricordato la solidarietà di una concittadina che nel pieno dolore della perdita della figlia, “la piccola Francesca Gerardi”, che insieme al marito, hanno deciso di donare gli organi della propria figlia, dando la possibilità di una nuova vita ad altri bambini.

Importante testimonianza riportata dal Dott. Antonio Saia, già Parlamentare firmatario di importanti leggi, come quella sulle norme dei prelievi di tessuti da cadavere e dei trapianti e disposizioni in materia di manifestazioni di volontà sul prelievo di organi. Inoltre il Dott. Saia ha ricordato la partecipazione attiva di un altro illustre Abruzzese che ha reso possibile tutto ciò, il Prof. Glauco Torlontano, Ematologo venuto a mancare qualche anno fa.

Sono susseguiti gli interventi del Dott. Alessandro Patarchi Coordinatore locale trapianti, Anestesista e Rianimatore dell’Ospedale Civile di Pescara, il quale ha descritto gli aspetti legati alla morte celebrale, oltre a ricordare il ruolo importante che ricopre l’unita di Rianimazione di Pescara all’interno della Regione Abruzzo, visto il maggior numero di Donatori segnalati. Il Dott. Patarchi ha sottolineato l’incessante lavoro svolto da tutto il coordinamento dell’ U.O.C. Rianimazione della ASL di Pescara, nonostante l’intenso numero elevato di presenze nel reparto legato al Covid, nell’anno 2020 sono stati segnalati 28 casi di potenziali Donatori. Purtroppo l’alto tasso di opposizioni, hanno reso possibile solo la disponibilità al prelievo di organi di 13 Donatori.

I dati riportati dalla Dott.ssa Daniela Maccarone Coordinatrice del CRT Abruzzo e Molise, rivelano una lieve flessione rispetto all’anno 2019 che aveva visto l’Abruzzo allineato ai dati Nazionali in relazione alle opposizioni, attestatesi intorno al 29%. La Dott.ssa Maccarone ha ribadito l’importante decisione di ogni singolo Donatore, “moltiplicatore di vite” nel periodo che stiamo attraversando, legato alla pandemia.

Il desiderio espresso dal Prof. Francesco Pisani, quello di vedere ridotta la lista di attesa trapianti, per ridare speranza alle molte persone che attendono untrapianto.. In qualità di Chirurgo Trapiantologo renale dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila, ha rimarcato l’unica strada oggi percorribile per assicurare una buona qualità di vita alle persone affettte da grave insufficenze di organi.

L’intervento del Dott. Francesco Ferrara, ha posto l’attenzione sulla responsabiltà del fenomeno della “morte” rispetto alla decisione di donare gli organi. Il Dott. Ferrara, ha continuato sottolineando come la società moderna ci impedisce di percepire il senso della morte. Questo a suo avviso, fa si che l’essere umano si distanzi dal percepire il senso di solidarietà..L’invito da lui rivolto, quello di una riflessione e volontà da parte dei Sanitari, Istituzioni ed Associazioni, a diffondere ed integrare la cultura della morte, “sminuita da minimalismi socio-culturali” per recuperare con coscienza e consapevolezza il senso di vera solidarietà e volontà di esprimere il consenso alla donazione di organi.

La Dott.ssa Rosamaria Zocaro, Direttore U.O.C. Rianimazione e Anestesia Ospedale Civile della ASL di Pescara,ha risposto ad alcune domande pervenute in diretta, chiarendo i dubbi di coloro che avevano posto il quesito sui canali social.

I saluti finali del Presidente Regionale AIDO Antonio Di Nunzio, che ha ribadito l’impegno di ricostruire una rete associativa territoriale nella Regione,

Il Consigliere Nazionale Nicola Alessandrini, ha commentato ricordando l’elevata professionalità dei Sanitari Abruzzesi, il supporto costante del CRT Abruzzo e Molise e la presenza delle Istituzioni, contribuiranno a rendere la Regione Abruzzo tra quelle meritevoli di essere tra le prime in Italia inmerito all’azzeramento delle opposizioni.

Infine la presidente della Sezione Provinciale AIDO, Giuseppina  Pasetti, ha ringraziato tutti gli ospiti intevenuti, ponendo un’attenzione sui Volontari AIDO, che lavorano incessantemente con grande spirito di Solidarietà, sottolineando, che grazie al loro contributo, le attività di informazione e sensibilizzazione sulla donazione di Organi, Tessuti e Cellule, è resa possibile.

                                                                                      Pina Pasetti  

Incontro_Aido_1_Aprile_2021